Vagabondi del Dharma

Pubblicato: 22 gennaio 2010 in Esplorazioni, Family & Friends
Tag:, , , , ,

“Saltato su un treno merci che partiva da Los Angeles in pieno mezzogiorno d’una giornata di fine settembre del 1955 presi posto su un carro aperto e mi sdraiai col mio sacco a spalla sotto la testa a gambe accavallate e contemplai le nuvole mentre correvano a nord verso Santa Barbara. Era un treno locale e la mia intenzione era di dormire quella notte sulla spiaggia di Santa Barbara e salire la mattina dopo su un altro treno locale fino a San Luis Obispo oppure su un merci espresso che arrivava direttamente a San Francisco alle sette di sera…”
Jack Kerouac – “I  Vagabondi del Dharma”

 

Pochi giorni fa sono passati a trovarci  i due nostri cari amici Marco e Paola: gente abituata a partire. Trolley o tenda non fa differenza: negli ultimi anni non hanno perso tempo, girando quanto basta da saturare interi hard-disk sotto il peso di giga-foto-ricordo. Marco è uno da treppiede, attesa snervante, tramonto in technicolor, grandangolo Nikon e click-foto-cartolina.

..e infatti ho pensato bene di chiedere che mi lasciasse sul pc alcuni scatti fatti ai Laghi di Plitvice, che pubblico oggi per chi, come noi, voglia programmare prima o poi una capatina in loco.

E poi come se non bastasse ci hanno raccontato della cavalcata automobilistica dopo la notte insonne dell’ultimo dell’anno: un giretto invernale sulla famosa Romantische Strasse, che da Füssen a Würzburg (366 km) porta alla scoperta di alcuni dei paesaggi più affascinanti e ricchi di storia della Baviera e del Baden-Württemberg.  A dire il vero non ricordo il nome della piccola città in cui sono rimasti sepolti e che ho ammirato nelle foto.  Ma era un crogiuolo di neve e case a punta, alberi di natale e stradine strette. 

Morale della favola: qui in casa Pesenti-Ferrari si è innescata un’incontenibile voglia di rimettersi in viaggio verso qualunque posto. E lo si capisce perchè girano atlanti stradali e guide turistiche che fino all’altro giorno prendevano polvere.  La prossima a partire è Silvia: fra un mese volerà per la seconda volta nel giro di pochi mesi in una delle più belle e cosmopolite capitali europee, Berlino. Prima o poi credo mi deciderò a pubblicare una carrellata di impressioni, fotografie e ricordi di quella stessa Berlino che ho conosciuto a Settembre 2009.

Buon week end ai pochi (per ora) ma assidui lettori,  Claudio.

Domattina forse l’asfalto sarà bianco di brina, ma naufragar ci è dolce in questi laghi..

Copyright 2009 – Marco e Paola

Annunci
commenti
  1. Marco ha detto:

    Grande Pese, bellissimo articolo, sei riuscito a rendere le nostre emozioni meglio di noi che le abbiamo vissute!

  2. marco ha detto:

    Le immagini viste sul cellulare non rendono molto l’idea, ma su uno schermo a 19 pollici denotano la mano di un artista qual è il Leido.
    Credo che già queste poche foto valgano il biglietto!!!!!!!!!!
    Complimenti a tutti gli artisti soprattutto ai creatori di questo blog che mi appassiona ogni giorno di piu’. BRAVIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...